23 Gennaio 2019
[]
Progetto ZERO CO2

Progetto Zero CO2

Dimensione: 1,21 MB
Progetto Zero CO2
Il progetto risponde alla necessità di predisporre una proposta progettuale in previsione dell´uscita del bando da parte del Ministero dell´Ambiente che punta a ridurre le emissioni di CO2 in particolare dovuta agli spostamenti tra casa e Lavoro e tra casa e Scuola.

Le adesioni
Segnaliamo di seguito le adesioni dei Comuni mano a mano che giungono alla Segreteria ACT:
- Piombino: 34.359, referente tecnico Caramante Matteo
- Campiglia Marittima: 13.296, referente tecnico Giorgetti Annalisa
- Massa Marittima: 8.483, referente tecnico Diari Federico
- San Vincenzo: 6.979, referente tecnico Meini Vinicio
- Portoferraio: 12.011, referente tecnico Coltelli Elisabetta
- Rio Marina: 2.28,4 referente tecnico Mercantelli Adriana
- Follonica: 21.741, referente tecnico Melone Domenico
- Monterotondo: 1.354, referente Assessore Orano Pippucci
- Gavorrano: 8.580, referente tecnico Andrea Bernardini
- Montieri: 1.216, referente politico, Nicola Verruzzi

tot 110.369
25.07.2016 _Condivisione strategica

A Piombino si è tenuta la riunione sulla ciclopista tirrenica con i referenti della regione Toscana e i Comuni che hanno partecipato al progetto. In tale occasione è stato proposto ai referenti dei Comuni presenti di attivare assieme un programma di progettazione partecipata per concorrere assieme al bando di prossima emissione da parte del Ministero dell´Ambiente.

La riunione di condivisione strategica con i referenti anche regionali
2.08.2016 _ Primo workshop di Progettazione partecipata a Piombino

Il programma di progettazione partecipata si è avviata nella sede di ACT, a Palazzo Appiani. Con i Comuni aderenti si è condiviso il programma di lavoro.
Esso prevede che i workshop metodologici siano i seguenti:
- 23 agosto a Follonica
- 5 settembre a Portoferraio
- 19 settembre a Castagneto Carducci
- 29 settembre a Massa Marittima.

2.08.2016_Workshop
Dimensione: 2,79 MB

23 agosto 2016 _ Secondo workshop di Progettazione partecipata a Follonica

Nel corso del secondo workshop di progettazione partecipata si è convenuto sulle modalità di coinvolgimento delle Imprese e delle Scuole e sugli strumenti di rilevazione della situazione della mobilità in essere. Si è pure approfondita la conoscenza del CAR-POOLING e della piattaforma venduta da BRINGME.

Partecipanti alla riunione
Dimensione: 34,78 KB
5.09.2016_Terzo Workshop di progettazione partecipata a Portoferraio
Il terzo workshop si è tenuto nell´aula consigliare del comune di Portoferraio. Dei Comuni Elbani erano presenti: il sindaco di Rio Marina, Galli e i due Assessori di Portoferraio, oltre all´architetto Coltelli.
Molto importante è la notizia di poter intersecare il progetto Elba sharing con il progetto Zero CO2.

Partecipanti al workshop
19.09.2016- Quarto workshop di progettazione partecipata a Castagneto Carducci
Il quarto workshop è stato effettuato presso il comune di Castagneto, ospiti del sindaco.
Nel corso della riunione si sono analizzate le relazioni predisposte da ogni singolo Comune sui sette punti che il bando ministeriale di prossima uscita prevederà di operare.
Si è poi valutata l´opportunità di partecipare al bando sulla Partecipazione dell´APP per sostenere le spese della partecipazione dei cittadini che vanno a scuola o al lavoro per condividere le soluzioni che possano contenere e ridurre il CO2.
Si è pure condivisa l´opportunità di coinvolgere il referente della mobilità a livello provinciale.

Sindaco di Castagneto ospita il gruppo di progettazione partecipata
4.10.2016 - Quinto workshop di progettazione partecipata a Massa Marittima
Il quinto workshop di progettazione partecipata si è tenuto presso la sede dell´Unione dei Comuni delle Colline Metallifere, a Massa Marittima.
Vi hanno partecipato i comuni interessati al progetto, la Provincia di Livorno (Nicotra) e l´Osservatorio provinciale alla Mobilità (Zanin).
Si sono raccolte le esperienze di mobilità sostenibile maturate dalla Provincia (trenini estivi per la mobilità estiva e car pooling pubblici finanziati con progetti INTERREG).
Si è pure preso atto delle ipotesi di modificazione organizzativa dell´Ente (Uffici territoriali per la mobilità e mobility manager).
I Comuni più piccoli interessati al car pooling pubblico in sostituzione delle corse di linea per risparmio economico. Annuncio della presentazione del progetto: Ambiente Insieme si può.
Il saluto dell´Unione
14.11.2016 - Sesto workshop di progettazione partecipata
Dopo la pubblicazione del bando del Ministero dell´Ambiente è ripreso il processo di progettazione partecipata. In questa seconda parte del processo progettuale sono chiamati in campo le Imprese e le Scuole che sono gli attori che, assieme agli Enti locali, devono convenire sugli interventi che consentano di ridurre gli inquinanti derivanti dalla mobilità che serve a raggiungere le loro sedi.
In mattinata si sono chiamate al tavolo di progettazione le Imprese e nel pomeriggio le Scuole.
Si è convenuto di rivedersi il 28 di novembre raccogliendo nel periodo di project work intermedio le informazioni richieste dal bando utilizzando un apposito questionario predisposto dalla Segreteria di ACT.
28.11.2016- Settimo workshop di progettazione partecipata - mattina
Il settimo workshop si è tenuto a Palazzo Appiani. La mattina incontro con le Imprese alle ore 9,30e alle 12 incontro con le Scuole. Obiettivo: approfondire come si muovono i lavoratori e gli studenti e come modificare strade, mezzi e abitudini.
Incontro con le imprese
28.11.2016 - Ottavo workshop di progettazione partecipata - pomeriggio
Nel pomeriggio del 28 novembre, incontro nella sala riunione della Nuova Solmine a Scarlino. Erano presenti: Imprese, Scuole ed Comuni. Forse la prima volta tutti assieme dentro uno stabilimento. I cittadini sono unici anche se assumono ruoli diversi: studenti, docenti, famigliari, lavoratori. Giusto parlarne insieme per provare a cambiarne le abitudini, oltre che le strade e i mezzi utilizzati per muoversi.
riunione in Nuova Solmine.
5.12.2016 - Nono workshop di progettazione partecipata
Nella mattinata abbiamo condiviso con le imprese le modalità di partecipazione e cofinanziamento del progetto.
Nel primo pomeriggio abbiamo condiviso con la Rete di Scuole le soluzioni di mobilità per gli studenti da inserire nel progetto.
Incontro pemeridiano con le Scuole
Incontro con i consulenti di Elba Sharing
Per verificare l´integrazione tra il progetto DESTINATION finanziato dall´Unione Europea, al quale aderisce il comune di Rio Marina e di Portoferraio , con il progetto Zero CO2, la segreteria ACT (Di Gregorio), ha incontrato a Roma la prima società e, a Livorno, la seconda società, grazie all´opera di intermediazione condotta dal sindaco di Rio Marina, Galli.
Si è così concertata l´integrazione tra i progetti, anche se non si è potuto riportare nel progetto ZERO CO2 il valore del finanziamento dei servizi che si conta di usare in entrambi i progetti.
Il progetto Zero CO2
Il progetto, frutto della progettazione partecipata con i Comuni aderenti, le Imprese e le Scuole locali, i partner tecnologici, prevede numerosi servizi: pedibus, car-pooling, car-sharing con macchine elettriche, incentivi per gruppi di acquisto di mezzi elettrici, una infrastruttura che consente l´uso dei mezzi elettrici e che è disposta in ogni Comune, presso i nodi ferroviari e portuali, e presso le imprese.
Il progetto si integra con altri progetti: ciclopista territoriale, Elba Sharing, Smart Mobility di ColLABORando.
Un sistema di monitoraggio verificherà il contenimento progressivo degli inquinanti, un´attività di sensibilizzazione, comunicazione e formazione servirà per far crescere una nuova cultura per l´incremento dell´uso di mezzi puliti
Il progetto sposa un approccio tipico di Organizzazione territoriale, punta a realizzare un PIANO TERRITORIALE di MOBIITA´ e prevede una Governance articolata su due livelli: un tavolo politico e un tavolo tecnico, supportati dalla Segreteria di ACT.
10.01.2017 -Invio del progetto al Ministero dell´Ambiente
La Segreteria dei Lavori pubblici di Piombino che invia i file del progetto al Ministero
Il progetto Zero CO2 è stato inviato al Ministero dell´Ambiente.
Il suo valore è di 2 milioni di Euro.
La quota di cofinanziamento chiesto al Ministero è pari al 49,69%.Il resto è stato cofinanziato dai 10 Comuni aderenti, dalle imprese e dalle Scuole locali, dai partner tecnologici, che hanno risposto all´Avviso pubblico pubblicato dal Comune di Piombino.
Il responsabile di progetto è l´ing. Santi, dirigente dei Lavori pubblici di Piombino.
Il referente politico del progetto è l´assessore di Piombino: il dott. Claudio Capuano.
Il progetto è stato firmato dal Vicesindaco di Piombino: Stefano Ferrini e dai sindaci degli altri 9 Comuni.
Una Convenzione approvata dalle Giunte comunali definisce la Governance per la realizzazione del progetto e attribuisce alla segreteria di ACT il ruolo di staff della compagine che realizzerà i servizi previsti dal progetto.
Dimensione: 223,89 KB

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata