17 Settembre 2019
[]

Realizzazione del progetto di Trekking

Il percorso di trekking da Piombino a Volterra
il percorso di trekking tra Piombino e Volterra
Il percorso di trekking sulle eccellenze etrusche passa attraverso nove Comuni che si sono associati per realizzare il progetto e due Comuni che non hanno trovato modo per aggregarsi, ma che fanno sostanzialmente parte della compagine perché il tragitto passa inevitabilmente dal loro territorio.
Il processo realizzativo
Dopo la comunicazione da parte della Regione Toscana dell'ottenimento del finanziamento e della fase di progettazione partecipata per la definizione del percorso ottimale da Piombino a Volterra, si sono cercate due imprese: una per la stampa della cartellonistica da posizionare lungo il percorso (DGM di Rosignano) e una per collocare la suddetta cartellonistica e per pulire il percorso e rendere sicuro il "cammino" (Green Service di Massa Marittima). Parallelamente si sono individuati i proprietari dei terreni su cui passa il percorso per acquisire la loro approvazione formale mediante la sottoscrizione di un accordo bonario tra le parti. L'operazione è risultata un po' complessa soprattutto per quei Comuni, come Campiglia Marittima il cui percorso passa attraverso numerose proprietà.
9.01.2019 - progettazione partecipata per la gestione dei "privati"
Gruppo di lavoro di Campiglia Marittima
Piombino e Campiglia Marittima hanno chiesto di essere supportati dalla Segreteria ACT per affrontare il problema della negoziazione con "i privati" cioè con i proprietari dei terreni su cui passa il percorso del trekking definito dalla Rete dei tecnici comunali.
A Piombino sono stati organizzati degli incontri con i due proprietari significativi, mentre a Campiglia è stato necessario effettuare una ricerca ad hoc considerato il numero delle proprietà attraversate.
A Campiglia è stato organizzato un gruppo di lavoro intersettoriale e incrociando le diverse fonti di informazione: tributi, anagrafe, urbanistica, edilizia privata, ecc. si è riusciti ad identificare i proprietari di tutte le particelle così da poterli raggiungere, informarli dell'iniziativa e chiedere loro di approvare il passaggio sul loro territorio.
15.02.2019 - Riunione di coordinamento regionale a Grosseto
Votta, Mannelli e Balbi
La Regione Toscana ha riunito a Grosseto i Comuni che hanno ottenuto il finanziamento per la realizzazione del progetto Trekking per verificare lo stato di avanzamento del processo realizzativo e presentare il nuovo responsabile del settore che si occupa di Cammini, la dott.ssa Simonetta Balbi.
Si è potuto negoziare la possibilità di uno slittamento della data di conclusione e rendicontazione del progetto in considerazione della numerosità dei Comuni della compagine e, al tempo stesso si è condivisa la opportunità di collegarsi ad altri Comuni per aumentare la lunghezza e quindi la significatività del "Cammino". Ciò anche in previsione del nuovo possibile finanziamento che la Regione aveva in animo di emettere.
7.03.2019 - Castelnuovo Val di Cecina e Volterra
Considerato che sette Comuni avevano affidato i lavori da realizzare sul percorso condiviso di Trekking alle due ditte prescelte (cartellonistica e manutenzione del verde) e due non ancora, la Segreteria ACT ha fatto visita ai due Comuni per superare le criticità presenti.
L'incontro con il Sindaco di Volterra è stato risolutore e il progetto, passato da Bonsignorio a Ciolli, è stato ripreso in mano e si poi proceduto all'affidamento degli incarichi.
L'incontro con il sindaco di Castelnuovo in Val di Cecina non è stato possibile, ma si è ottenuto l'assicurazione dello sviluppo del progetto, anche perché il percorso passa in una piccolissima proprietà che non dovrebbe presentare problemi di sorta.
26.03.2019 - Riunione di coordinamento per la partenza dei lavori sul percorso di trekking
tavolo di coordinamento
Il 26 di marzo, la segreteria ACT ha organizzato una riunione di coordinamento a Campiglia Marittima ( sala del Consiglio) a cui sono stati chiamati i referenti tecnici dei nove Comuni, le due ditte a cui sono stati affidati i lavori e i referenti dell'impresa a cui è stata affidata la direzione dei lavori. La riunione è stata presidiata dal vicesindaco del Comune di Campiglia, Jacopo Bertocchi. Nel corso della riunione si è convenuto di dare il via alla stampa della cartellonistica e di avviare i lavori di pulizia dei percorsi a partire dai Comuni che hanno già risolto il problema dell'accordo con i privati, in particolare: Monterotondo Marittimo, Piombino e San Vincenzo.
Si è pure condiviso di interloquire con Castagneto Carducci e Monteverdi che si trovano nel percorso che va da Piombino a Volterra per coinvolgerli nel processo realizzativo e con i Comuni a monte e a valle del percorso dei nove Comuni per dare maggiore significanza al percorso. Infine si è convenuto di attivare le Scuole e le Associazioni per avviare il processo di attivazione dei "cammini" sul percorso.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]