04 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > News

Smart City - tra poco arrivano i giovani Smart

10-10-2015 11:58 - News
Docenti del Master Open sulle Smart City
Cominceranno a novembre a progettare per i Comuni di ACT.

A Pisa, una compagine di alto livello scientifico si è messa all´opera per formare quei giovani che lavoreranno per progettare soluzioni interessanti per i Comuni dell´Associazione ACT in tema di Smart City.

Si sono infatti messi assieme: Impresa Insieme, del prof. Renato Di Gregorio, che segue ACT, l´Universita´ di Pisa, con il prof. Franco Turini, direttore del Dipartimento di Informatica, la prof.ssa Flavia Marzano, presidente dell´Associazione Stati Generali dell´innovazione e con loro ci sono anche i soci dell´Istituto di Ricerca sulla formazione Intervento.

Il programma formativo è molto impegnativo, dura cinquecento ore e punta a formare una figura professionale nuova: quella di "attivatore di Smart City".
Oramai di Smart si è cominciato a parlare da qualche tempo, dal momento in cui si è capito che l´informatica, nelle sue varie declinazioni, poteva dare risposte ai bisogni di qualità della vita di interi territori e vi erano diversi finanziamenti pubblici europei che erano stati stanziati dall´Unione Europea per sostenere i progetti di amministrazioni pubbliche lungimiranti.

Anche sul nostro territorio vi sono stati recentemente convegni, incontri, confronti con altre realtà italiane che avevamo maturato esperienze significative al riguardo.
Ora Di Gregorio, con il pragmatismo che lo contraddistingue, è passato alla fase operativa. Ha messo su un master originale a Pisa e a novembre porterà i giovani che si sono iscritti a operare sul territorio racchiuso dai Comuni dell´ACT. Essi avranno peraltro con loro il gruppo dei docenti universitari che li seguiranno e li conforteranno con la loro competenza scientifica.

La figura dell´attivatore di Smart City è alquanto complessa perché deve tenere insieme tante specializzazioni, deve dialogare con tanti Amministratori pubblici e tante imprese, deve saper rendere partecipi i cittadini, deve trovare i finanziamenti per realizzare i progetti d´innovazione e deve portare a buon fine quelli attivati. Fra poco li vedremo all´opera .

Con loro lavoreranno i giovani dell´ACT che gli stanno preparando il terreno e a marzo del 2016 erediteranno la "staffetta" e porteranno avanti i progetti da loro avviati. I loro colleghi torneranno infatti nei territori di provenienza a fare il mestiere che hanno imparato.. " La rete professionale e amicale che si sarà creata tra questi giovani che avranno lavorato assieme costituirà una opportunità importante a garanzia del reciproco successo" . Intanto si ritroveranno, per un primo appuntamento, a Bologna il 15 e il 16 di ottobre, al Festival di Smart Exibition nella quale si incontreranno gli amministratori che guidano le innovazioni in tutta Italia per confrontare le esperienze maturate e prendere coraggio per continuare a portarle avanti.

Realizzazione siti web www.sitoper.it